top of page

CHIRURGIA ESTETICA MASCHILE

Panoramica sulla chirurgia estetica maschile

Liposuzione

Addominoplastica 

Riduzione del seno maschile (ginecomastia)

 

Panoramica sulla chirurgia corporea maschile 

Un numero crescente di uomini si sta oggi orientando verso i benefici offerti dalla chirurgia estetica . Le principali procedure per migliorare il contorno corporeo includono la liposuzione e l'addominoplastica. In realtà è possibile ottenere risultati eccellenti mantenendo i caratteri morfologici propri del fisico maschile.

.

Fumo

Se sei un fumatore, prova a smettere per un minimo di sei settimane prima e una settimana dopo l'intervento chirurgico in quanto può ridurre le possibilità di complicanze.

LIPOSUZIONE

liposuction 5.PNG

 

Liposuzione

La liposuzione può essere utilizzata per trattare aree del corpo con depositi localizzati di grasso indesiderato. Gli uomini generalmente tendono ad accumulare depositi adiposi attorno alla vita e sull’addome . Questo tende a dare un aspetto "a botte" del tronco nel suo insieme di torace e addome.

 

Sebbene la liposuzione possa essere un'eccellente metodica utile anche negli uomini, deve essere considerata ed indicata solo per rimuovere il grasso localizzato. Non sostituisce in nessun caso il calo ponderale necessario se presente un sovrappeso significativo. 

La procedura si basa sulla rimozione attiva e quindi chirurgica del grasso e sul successivo processo di retrazione elastica  della pelle per ottenere un contorno corporeo ridotto e morfologicamente  migliore. Molto Dipende quindi dalla capacità della pelle di restringersi. Questa capacità varia in base all'area trattata, alla qualità e all'elasticità della pelle nonché  all'età del paziente. Piccole incisioni di 4 mm vengono utilizzate per accedere al grasso da rimuovere e quando  guarite sono appena visibili. Un dispositivo di aspirazione con apposite cannule smusse di diametri  da 2-4 mm consente la rimozione per strati del grasso in eccesso .

Male liposuction

ADDOMINOPLASTICA

Addominoplastica 

Questa procedura è ideale per gli uomini che hanno cute e grasso in eccesso a livello dell’addome . Molto comunemente ciò avviene a causa dell'eccessiva perdita di peso. Questa procedura  è principalmente indicata per rimodellare l'addome e in alcun modo può essere considerato un mezzo  per trattare l'obesità o un significativo sovrappeso .

La procedura prevede la rimozione del tessuto adiposo al di sotto dell’ombelico , lo scollamento e il riposizionamento della cute dell’addome superiore  verso il basso. Nel caso sia contestualmente presente , può essere trattata anche la divaricazione dei muscoli addominali ( diastasi dei retti ). La cicatrice avrà normalmente una lunghezza compresa tra le due anche. Normalmente sarà di buona qualità migliorando progressivamente nel tempo e sarà comunque nascosta sotto la linea del costume da bagno.

RIDUZIONE DEL SENO MASCHILE

(Ginecomastia)

Gynecomastia

Riduzione del seno maschile (ginecomastia)

Il trattamento della cosiddetta ginecomastia  consiste nel rimuovere il grasso

in eccesso e / o il tessuto ghiandolare  della mammella maschile . In casi particolari

l’intervento può anche prevedere la rimozione della cute in eccesso.

Anche Gli uomini hanno infatti tessuto ghiandolare mammario sottostante  

il complesso areola-capezzolo che può in alcuni pazienti aumentare di volume  

insieme al tessuto adiposo . Nella maggior parte dei casi non esiste una causa

specifica accertata . Occasionalmente può derivare da uno squilibrio ormonale o

essere messa in relazione all’ assunzione di determinati farmaci o sostanze . Ciò può riscontrarsi a qualsiasi età, ma è più comune negli adolescenti e sebbene il seno possa ridursi volumetricamente , questa condizione spesso rimane per tutta la vita.

Il Trattamento chirurgico

Qualora l’aumento volumetrico del seno maschile , a seguito di ecografia si dimostra relazionato ad un aumento della componente ghiandolare, può esserne indicata la rimozione nella maggioranza dei casi eseguibile attraverso una incisione intorno al margine dell’areola .  Quando il volume del seno è per lo più attribuibile alla componente adiposa,  si può indicare l’approccio esclusivo con la liposuzione. Ciò comporta l'uso di cannule da 3-4 mm. I Casi con volumi molto più grandi e con presenza di eccedenza cutanea oltreché ghiandolare, possono richiedere  la rimozione di una vasta area di tessuto mammario . Questo intervento diventa sostanzialmente una mastectomia. 

Cicatrici

Le cicatrici dipenderanno dalla tecnica utilizzata . Le cicatrici descritte intorno al complesso areola-capezzolo diventano quasi invisibili nel tempo. Le cicatrici possono presentarsi arrossate nelle prime 6 settimane, normalizzandosi e schiarendosi progressivamente nei mesi successivi . In generale, la maggior parte dei pazienti forma cicatrici di ottima qualità nel tempo, ma altri impiegano più tempo o possono raramente formarsi cicatrici ipertrofiche.

Fumo

Se sei un fumatore, prova ad interrompere per almeno una settimana prima e dopo l'intervento chirurgico in quanto può ridurre le possibilità di complicanze.

Durata dell’intervento

L'operazione dura 1 - 2,30 ore a seconda del tipo di tecnica utilizzata e delle dimensioni del seno maschile.

Durata del ricovero 

Può essere indicato un trattamento in Day Hospital  o a seconda dei casi può essere opportuno il ricovero di una notte.

Medicazioni

Nei casi di rimozione del tessuto ghiandolare può essere indicato l’uso di drenaggi aspirativi che verranno rimossi mediamente dopo 1-2 giorni . Uno specifico indumento elastico, di solito a forma di maglietta senza maniche, è necessario almeno per il primo mese dopo l'intervento chirurgico.

L'esercizio fisico intenso (aerobica ecc.) Dovrebbe essere evitato per 4-6 settimane a seconda dei casi.

Recupero postoperatorio e risultato finale

E’ normale la comparsa di qualche livido visibile e gonfiori, che dureranno 2-3 settimane.  Il risultato definitivo sarà progressivamente evidente nelle settimane a seguire l’intervento fino a considerarsi definitivo dopo 3 mesi .

Gynecomastia .png

Potenziali complicanze con riduzione del seno maschile (Ginecomastia)

Questa è un'operazione di routine che è un grande successo per la stragrande maggioranza dei pazienti. Tuttavia, come in ogni procedura, è molto importante capire Le potenziali specifiche complicanze che sono elencate di seguito:

  • Perdita del capezzolo: questo è molto raro e si verifica se viene interrotto l'afflusso di sangue al capezzolo. Se ciò accade, il capezzolo andrà perso e sarà sostituito da una cicatrice. Sebbene sia una complicanza rara , il rischio è di fatto aumentato dal fumo, dall'obesità e dalla età avanzata. Vi è anche un rischio maggiore se la riduzione è eseguita per seni maschi molto grandi.

  • Asimmetria o irregolarità residue: la maggior parte dei pazienti può aspettarsi un buon risultato morfologico su entrambi i lati. Tuttavia, esiste la possibilità di piccole differenze tra i due lati.

  • Riapertura ( deiscenza ) della ferita chirurgica : evenienza molto rara in questo tipo di interventi.

  • Sanguinamento: un ematoma più o meno significativo può accumularsi nella mammella maschile operata nelle prime 24 ore , il che potrebbe comportare il ritorno in sala operatoria per la sua rimozione.

 

  • Infezione: abbastanza rara ma se si verifica sarà necessario un trattamento antibiotico.

bottom of page